Newsletter n° 8 – 2021

19 - Ott - 2021 | Contributi, Newsletter

Regaliamo un pò di morbidezza

Per festeggiare i 30 anni dell’Associazione Il Ponte di Casa S.Chiara, i volontari hanno deciso di regalare ai ragazzi del nuovo “Centro Aldina Balboni per la riabilitazione e l’accoglienza” in costruzione a Bologna all’interno del complesso di Villa Pallavicini (Bologna a Borgo Panigale), una “STANZA MORBIDA”. Questa stanza vuole offrire un ambiente in cui sentirsi tranquilli e rilassati per provare emozioni che favoriscano lo stare bene con se stessi e con le altre persone. Dovrà essere un luogo particolarmente accogliente, mirato a migliorare la vita di persone con disabilità cognitive o con disturbi dello spettro autistico, alzando la soglia di tolleranza allo stress e riducendo eventuali comportamenti aggressivi. Per i volontari è un obiettivo molto impegnativo ma hanno bisogno di essere aiutati per centrarlo!

Sei un vecchio volontario?
Sei un amico di Casa Santa Chiara?
Ci stai appena conoscendo?

Si può scegliere tra gli importi proposti o fare una donazione libera e, guidati da semplici istruzioni, si esegue il versamento che può essere fatto con: carta di credito/prepagata, Paypal, Satispay e Bonifico Bancario. Si riceverà successivamente una ricompensa come segno di ringraziamento dell’aiuto offerto.

E’ possibile fare anche donazioni con denaro contante lasciando una busta presso la Bottega dei Ragazzi, la sede di via De’ Mattuiani o consegnandola ai responsabili dei Centri.
Sulla busta scrivere REGALIAMO UN PO’ DI MORBIDEZZA con nome cognome, telefono ed indirizzo email (oppure solo la casuale della donazione se si vuole rimanere anonimi)

Per qualsiasi ulteriore informazione e/o chiarimento scrivere a: sostienici.ilponte@casasantachiara.it

Festa dell’Amicizia 2021

Sono ritornati i banchetti del Mercatino e quelli dei lavori dei Centri, è ritornato il pranzo comunitario, la lotteria e l’intrattenimento pomeridiano: si quest’anno è finalmente ritornata la Festa dell’Amicizia che tutti conosciamo e amiamo.
Certo è stata ancora condizionata dal Covid che ancor non è stato sconfitto, ma mascherine, green pass e il necessario distanziamento non hanno impedito di ritrovare l’allegria dell’incontrarsi e il respirare l’amicizia che da sempre hanno caratterizzato questo importante momento della nostra comunità.

Come è tradizione la festa ha avuto come luogo Villa Pallavicini ed è iniziata con la celebrazione della S.Messa che si è svolta all’aperto, presieduta da don Massimo Vacchetti con la concelebrazione di don Fiorenzo Facchini: la numerosissima partecipazione ha contribuito a rendere subito piacevole la giornata.
In coda alla S.Messa i rituali saluti di Paolo Galassi (presidente di Casa Santa Chiara), Antonella Lorenzetti (presidente Associazione Il ponte di Casa S.Chiara) e di don Fiorenzo Facchini (presidente della Fondazione S.Chiara).
Infine Angela Turrini, in versione donna-sandwich, ha presentato la nuova campagna di raccolta fondi “Regaliamo un po’ di morbidezza”. Quindi al grido “ci sono le lasagne!” tutti si sono messi in fila per il controllo del Green pass – era obbligatorio per accedere alla sala del pranzo all’interno della villa – e godere del piacere della tavola che è una consuetudine sempre molto apprezzata.
Dopo il pranzo la festa è continuata all’esterno con l’estrazione dei premi della lotteria e l’intrattenimento musicale del karaoke con il quale si è cantato (e ballato) insieme.
Al termine i saluti senza abbracci come vogliono le regole, ma con la speranza di poterlo fare l’anno prossimo perchè, questo bellissimo gesto con cui si esprime affetto verso l’altra persona e tanto usato nella nostra comunità, è stato l’unico elemento mancante della ritrovata Festa dell’Amicizia.

Montechiaro compie 40° anni

Montechiaro non è solo un bellissimo luogo appoggiato sulle colline di Sasso Marconi, ma soprattutto una splendida esperienza fatta di persone e di sentimenti. Il Centro diurno nasce per volere di Aldina per dare ai ragazzi che volevano lavorare questa possibilità sia per sentirsi utili che per poter dimostrare quello che sapevano fare. E’ il primo Centro diurno di Casa Santa Chiara, ufficialmente iniziato nella sua forma strutturata nell’ottobre del 1981 ma già da qualche anno volontari e obiettori andavano su a fare attività con alcuni ragazzi. Le attività dei primi anni erano dedicate alla manutenzione del caseggiato, al recupero di alcuni locali che al momento erano inagibili e successivamente si costruirono attrezzature per l’allevamento degli animali: galline, conigli, capre, faraone… Si provvedeva alla pulizia del bosco, si faceva l’orto e ovviamente si cucinava molto. Il lavorare in comunità è sempre stata la principale caratteristica ma il Centro si è voluto anche aprire all’esterno ospitando gruppi di bambini delle scuole materne per coinvolgerli con le proprie maestre alle varie l’attività. Nel tempo le attività sono cambiate: le galline e i conigli sono via via diminuiti e hanno cominciato a stare liberi in un ampio spazio, non più venduti ma solo accuditi. E’ nato il CandeLab, il laboratorio delle candele per il recupero dei ceri usati in Chiesa. L’orto serve principalmente per rifornire il laboratorio delle erbe che adesso produce principalmente vasetti di salamoia: cedrina, rosmarino, salvia, timo e alloro. Il laboratorio del miele si dedica al confezionamento di vasetti di miele che viene prodotto da un’azienda di Budrio. I prodotti sono venduti nel negozio di Casa Santa Chiara “La Bottega dei ragazzi” in Via Morgagni o tramite privati che richiedono principalmente bomboniere per matrimoni, battesimi, cresime ecc… Per le festività vengono create su ordinazione anche ceste e confezioni regalo. L’attività della legna è rimasta una costante nel tempo con consegne di legname da ardere per camini e stufe circa una volta a settimana. Per i ragazzi è importante non solo il lavoro ma anche il tempo che si passa insieme e sono molte le attività ricreative che vengono proposte. Quando c’è da fare della balotta qui nessuno si tira indietro, mantenendo intatto quello spirito goliardico che è sempre stato una delle peculiarità del Centro, dove dopo 40 anni si continua a lavorare, scherzare e ridere.

Se volete anche voi avere una delle fantastiche magliette create per i 40 anni di Montechiaro, potete inviare una mail a: montechiaro@casasantachiara.it

Colori disponibili per il momento:

  • Giallo con scritta rossa
  • Nero con scritta gialla
Altre pubblicazioni di Contributi | Newsletter che potrebbero interessarti:
Quanta strada c’è ancora da fare

Quanta strada c’è ancora da fare

Nel mese di aprile, grazie al contributo delle Fondazione Cassa di Risparmio di Bologna è stato acquistato un nuovo pulmino attrezzato. Quest’ultimo incrementa la Qualità della Vita dei Nostri ragazzi in quanto permette di partecipare maggiormente alla vita della...

Newsletter n° 1 – 2024

Newsletter n° 1 – 2024

Pranzo di solidarietàVieni a scoprire le bellissime sorprese che abbiamo in serbo!Domenica 7 aprile 2024, presso la "Sala 77" del Circolo Arci di San Lazzaro di Savena si terrà il pranzo di solidarietà a favore di Casa Santa Chiara.Il ricavato dell'iniziativa...

Newsletter n° 3 – 2022

Newsletter n° 3 – 2022

GRAZIE PER LA TUA FIRMAL'Agenzia delle Entrate ha comunicato che per l'anno 2021 l'importo assegnato a Casa Santa Chiara con il 5x1000 della dichiarazione dei redditi è di euro 32.839,46. L'importo è leggermente inferiore all'anno precedente pur avendo avuto un...

Se vuoi ricevere le nostre Newsletter compila il form qui sotto

Il Giornalino n° 28 Settembre 2012

La nostra prima casa in Pescherie Vecchie Sono sempre rimasto colpito da quello che è uno dei pensieri base che hanno contraddistinto la vita di Aldina: “Se c’è una situazione che il Signore ci chiede di affrontare è giusto farcene carico; la Provvidenza ci aiuterà”....

Newsletter n° 2 – 2020

AFFIDIAMOCI A MARIA Cominciare ad uscire dalla pandemia con il mese di maggio lo considero di buon auspicio. Amo vedere una bella coincidenza, anche se il cammino durerà oltre il mese. La storia è ricca di eventi che hanno segnato la fine di calamità, legata o...

Il Giornalini n° 41 Dicembre 2016

ALTERNANZA SCUOLA LAVORO A CASA SANTA CHIARA Il prossimo anno diventa operativa la legge 13 luglio 2015 n.107 che regola i percorsi di alternanza scuola lavoro; la norma prevede che la durata complessiva delle ore da frequentare, nel triennio finale, sia almeno pari a...

Mostra dei Mosaici

16 febbraio - 8 marzo 2021 I NOSTRI ANGELI E LE NOSTRE SIGNORE Mostra dei Mosaici - Comunità Alloggio di Prunaro nei negozi di Bologna di via Orefici 6 e di via Arno 22 de LA BOTTEGA DEL CAFFE' 14 LUGLIODurante la pandemia che li ha costretti a rimanere chiusi in casa...

60 Anni di sacerdozio di Don Fiorenzo

Don Fiorenzo Facchini, nostro assistente spirituale, lo scorso 25 luglio ha ricordato i suoi primi 60 anni di sacerdozio. Buona parte del suo impegno pastorale è stato dedicato a Casa Santa Chiara.Ci viene naturale domandargli:Come e quando hai conosciuto e avvicinato...

Il Giornalino n° 50 Dicembre 2019

Ancora una volta il nostro cardinale arcivescovo Matteo Zuppi ha trovato le parole più giuste per fare gli auguri di buon compleanno a don Fiorenzo. E che il ‘nostro monsignore’ fosse un pezzo da no-vanta lo sospettavamo da tempo. Ordinato sacerdote giovanissimo...

Il Giornalino n° 32 Febbraio 2014

Tavola rotonda e mostra di foto e icone al quartiere S. Stefano 30 anni del Centro di Colunga 40 anni di Sottocastello Ricordare e ripensare per continuare ad agire, fare il punto su quanto è stato costruito per immaginare il futuro di una comunità come Casa Santa...

Il Giornalino n° 35 Dicembre 2004

La Bottega dei Ragazzi La Bottega dove si trova? In via Morgagni n. 9D, tra via Marconi e via Nazario Sauro a Bologna. In questo periodo natalizio la vetrina e gli scaffali traboccano di luci e puoi trovare ciò che cerchi: un pratico porta mattarello e porta tagliere...

2 giorni dei volontari

Sottocastello 30 - 31 Marzo 2019Perché è fondamentale ritrovarsi insieme,tessere relazioni, riflettere, giocare, cambiarci idee, pensieri,opinioni e avere cura gli uni degli altri proprio come volontari per poi poter avere maggior cura delle persone verso cui è...

Il Giornalino n° 37 Settembre 2015

Il Ponte riapreFinalmente è arrivato il mese di settembre che come ogni anno porta con sé l’attesissimo momento di riapertura del Ponte! Dopo due mesi di meritato riposo a Sottocastello o al mare, ricominciano le attività pomeridiane che abbiamo lasciato lo scorso...