Il Giornalino n° 50 Dicembre 2019

15 - Dic - 2019 | Il Giornalino

Ancora una volta il nostro cardinale arcivescovo Matteo Zuppi ha trovato le parole più giuste per fare gli auguri di buon compleanno a don Fiorenzo. E che il ‘nostro monsignore’ fosse un pezzo da no-vanta lo sospettavamo da tempo. Ordinato sacerdote giovanissimo (aveva 22 anni), ha servito la Chiesa e gli uomini col passo forte e sicuro del camminatore esperto. Quando ha riassunto le tappe della sua vita l’ha paragonata ad una piramide a tre facce: il prete, il professore e l’assistente spirituale (e presidente della cooperativa) di Casa Santa Chiara. Per quasi cinquant’anni ha affiancato Aldina Balboni in un’avventura che continua sotto il suo sguardo custode e benevolo.

Su questo terzo aspetto del suo ministero potremmo dire molte cose. Ma preferiamo lasciare a lui la parola:

 

 «Una cinquantina di anni fa incontrai casualmente delle ragazze di Casa S. Chiara che mi fecero conoscere Aldina. Così da metà degli anni Sessanta cominciai a prendere contatti con una realtà che non avevo mai avvicinata.
Fu la scoperta di un mondo: giovani che ti facevano entrare in una realtà uma-na sommersa e dimenticata, ragazzi e ragazze senza una famiglia, spesso istituzionalizzati, persone portatrici di handicap che aspettavano qualcuno che volesse loro bene. Molti soffrivano per la loro emarginazione sociale. E la Chiesa non poteva fare qualcosa per toglierli dalla solitudine? Dalla emarginazione? Non solo assistenza, ma una casa, relazioni umane, affetto.
Aldina con le esperienze diverse di Casa Santa Chiara che si affacciavano in relazione ai bisogni delle persone mi convinse che si doveva fare di più nella Chiesa e nella società.
Fu così che incominciai a interessarmi al mondo dell’handicap, a cercare alternative alla istituzionalizzazione delle persone. Ma che cosa si poteva fare? Non ho mai avuto specifici incarichi per Casa S. Chiara dal Vescovo, che però tenevo informato di questo mio impegno volontario sacerdotale. Voglio dire che i Vescovi mi hanno sempre incoraggiato a impegnarmi a fianco di Aldina, da mons. Marco Cè al cardinale Antonio Poma, dal cardinale Biffi al cardinale Caffarra. E se nel campo dell’assistenza ho avuto anche qualche incarico diocesano come vicario episcopale nel campo della carità lo devo alla sensibilità e all’esperienza che avevo acquisito in Casa S. Chiara». C’è tanta riconoscenza negli auguri piovuti da ognidove per una festa che è anche la nostra festa. «E poi per me Gesù è il vertice della piramide della mia vita. A Lui ho sempre cercato di fare convergere tutto».

Ti siamo grati per tante cose don Fiorenzo, ma soprattutto perché ci hai sempre ricordato che nelle piramidi a più facce che sono la nostra vita ci ritroviamo a condividere con te e con Lui il vertice di ogni montagna.

Gabriele M.

Qui la copia integrale del giornalino con altri articoli molto interessanti al suo interno

Seguici su FACEBOOK per condividere progetti, iniziative, attività della Comunità:
qui hai anche la possibilità di dialogare e confrontarti.

Altre pubblicazioni di Il Giornalino che potrebbero interessarti:
Il Giornalino n° 53 Aprile 2021

Il Giornalino n° 53 Aprile 2021

Nel giorno del compleanno di Aldina Quando con Aldina, prima della malattia che la portò alla morte, si decise di cercare una nuova sede per il centro di Casa S.Chiara di Calcara, non si pensò subito a Villa Pallavicini, dove già aveva trovato accoglienza un nostro...

Il Giornalino n° 52 Novembre 2020

Il Giornalino n° 52 Novembre 2020

Casa Santa Chiara ai tempi del Covid 19 Il 9 marzo è stato un giorno strano, sospeso in un intervallo di incertezza e precarietà, un lunedì privo di tante cose... la sua solita concitazione, il primo sorriso della settimana, il “cosa hai fatto di bello ieri?”, la...

Il Giornalino n° 51 Agosto 2020

Il Giornalino n° 51 Agosto 2020

CASA SANTA CHIARA e il suo ineguagliabile spirito ricreativo presentano: COME INVENTARSI UNA VACANZA DURANTE IL LOCKDOWN (Memorie di chi c’era…)Il “Temporary-Center” di Colunga era il posto dove alcuni nostri amici, che si erano ammalati di Covid 19, sono stati...

Se vuoi ricevere le nostre Newsletter compila il form qui sotto

Newsletter n° 1 – 2021

E' trascorso ormai quasi un anno da quando questa pandemia ci ha costretti a cambiare il nostro modo di vivere, costringendoci a lunghi periodi in casa e limitando molto sia le nostre relazioni sociali che le attivita' quotidiane. Per molti questo periodo difficile e'...

La casa dei ragazzi

"Una casa su due piani, che i nostri ragazzi stessi hanno voluto così grande per poter dare stabilità e sicurezza a tanti come loro. Quando venni qui - ha raccontato Aldina - per cercare una struttura di accoglienza, non dubitavo della grandezza della Divina...

Bella mossa

Carissimi,come sapete anche quest’anno CASA SANTA CHIARAha partecipato all’iniziativa BELLA MOSSA .L’iniziativa dura dal 1°aprile al 30 settembre di ogni anno e riguarda la possibilità, tramite l’utilizzo di una app, di guadagnare PuntiMobilità muovendosi in modo...

Recital per Prunaro 7 Maggio 2016

Recital per Prunaro Sabato 7 maggio ore 21, Chiesa di S. Antonio Maria Pucci: Una serata musicale e mistica animata da un coro famoso e da spirituals di grande suggestione. Una serata musicale e mistica animata da un coro famoso e da spirituals di grande suggestione...

Il Giornalino n° 15 Dicembre 2007

CSC - Solidarietà - Convegno del 16 novembre 2007 PROGETTUALITA’ E PROGRAMMAZIONE NELLA DISABILITA’ PSICHICA (riportiamo qui una breve sintesi)L’albero di Casa S.Chiara, che Vincenzo Cosmi, disegnò diversi anni fa, costituisce la rappresentazione grafica della storia...

Newsletter n° 2 – 2020

AFFIDIAMOCI A MARIA Cominciare ad uscire dalla pandemia con il mese di maggio lo considero di buon auspicio. Amo vedere una bella coincidenza, anche se il cammino durerà oltre il mese. La storia è ricca di eventi che hanno segnato la fine di calamità, legata o...

60 Anni di sacerdozio di Don Fiorenzo

Don Fiorenzo Facchini, nostro assistente spirituale, lo scorso 25 luglio ha ricordato i suoi primi 60 anni di sacerdozio. Buona parte del suo impegno pastorale è stato dedicato a Casa Santa Chiara.Ci viene naturale domandargli:Come e quando hai conosciuto e avvicinato...

Al mattino è IL PONTE che ha … l’oro in bocca

In genere si dice che … “il mattino ha l’oro in bocca”, per declamare la bellezza delle prime ore del mattino, quando la calma ci fa assaporare meglio il gusto della vita. Beh.. siccome a noi piacciono le sfide, vogliamo cambiare un po’ il senso di questo detto e...

Il Giornalino n° 26 Dicembre 2011

Natale alla Bottega dei Ragazzi!!Tra le più originali vetrine della solidarietà c’è quella della Bottega dei Ragazzi di Casa Santa Chiara, che offre oggetti davvero particolari venduti nello spazio aperto in via Morgagni 9/d e realizzati dai ragazzi dell’Aldina, la...

Newsletter n° 9 – 2020

Natale è condivisione: nessuno si senta soloIl senso del Natale si riassume in una parola: condivisione. Quel Bambino che contempliamo è Dio che ha voluto condividere la nostra condizione umana e chiede che altrettanto facciamo tra noi. In questa pandemia, con i...