Casa Santa Chiara – Società Cooperativa Sociale
Via De Mattuiani, 1 – 40124 Bologna
Tel. 051 236226 – Fax 051 226187
C.F. e P. IVA 01054710379

amministrazione@casasantachiara.it
casasantachiara@pec.confcooperative.it
 

Newsletter n° 3 – 2020

9 - Giu - 2020 | Newsletter

 RICOMINCIAMO DA QUI

Fino a qualche giorno prima eravamo con i nostri ragazzi a far salamoia, spaccare legna, grigliare salsicce e goderci i primi caldi nel nostro amato centro, il nostro angolo di paradiso.
Quella mattina è arrivata la notizia: chiudono i Centri Diurni! Abbiamo immediatamente chiamato le famiglie per condividere con loro le prime emozioni e abbiamo continuato a stare vicini in tutto questo periodo di lontananza fisica.
Abbiamo chiuso i centri, ma non ci siamo fermati: le telefonate e le videochiamate ai ragazzi a casa sono quotidiane e siamo andati a dare una mano nei gruppi famiglia in cui vivono alcuni dei nostri amici. Intanto seguivamo con apprensione le notizie che arrivavano dalla Comunità di Prunaro: i “nonni” si stanno ammalando e con loro molti colleghi. Ho lavorato lì prima di arrivare a Montechiaro, li conosco tutti e ogni volta che arriva la notizia di un ricovero tremo. Siamo tutti in grande apprensione, ma pian piano i nostri ricoverati migliorano, vengono dimessi dall’ospedale e portati nelle cliniche in cui trascorrono la convalescenza prima delle dimissioni definitive e pian piano torniamo a respirare insieme a loro!
Ad alcuni di noi viene chiesto di dare una mano ad ospitarli in una struttura provvisoria quando verranno dimessi… ed eccoci qua, a Colunga, dove abbiamo allestito un’accoglienza temporanea che sprizza affetto da tutti i pori nonostante mascherine, guanti e amuchina ovunque.
Tutte le volte che uno dei nostri viene dimesso è una gran festa, è ossigeno nei polmoni e nel cuore! Sono molto deboli ma la ripresa comincia dal sorriso che ci regalano quando scendono dall’ambulanza, quando mostrandoci i lividi delle flebo sulle braccia urlano “più!”, quando Sergio ci dice: “Il virus l’abbiamo mandato a casa!” seguito dall’immancabile gesto dell’ombrello “tiè!”.
È da qui che si ricomincia! Con l’entusiasmo di tutti, l’energia dei volontari ventenni che vengono a fare convivenza a Colunga per stare vicini, l’impegno degli educatori, la tenacia del vicepresidente che fa i turni con noi e delle coordinatrici che vengono a lavorare anche di notte. È da qui che vogliamo ripartire!

Alessandro Palumberi

BASTA UNA FIRMA

Con la Dichiarazione dei Redditi hai la possibilità di destinare a Casa S.Chiara il  tuo 5×1000 mettendo una firma  nella apposita sezione della dichiarazione unitamente al nostro codice fiscale.

ANCORA INSIEME

Dal 18 maggio siamo entrati una nuova fase della pandemia, molto più impegnativa per le limitazioni e le attenzioni verso gli altri nel momento in cui si riprendono le relazioni sociali.  Dobbiamo prendere atto che con la pandemia molte cose vengono messe da parte, altre debbono cambiare. Tutto va riveduto, aggiustato… Anche in Casa S.Chiara: alcuni momenti e iniziative sono saltate, le relazioni sono diminuite, sono meno frequenti e forse meno spontanee.
Gli effetti della pandemia sono ambivalenti: da una parte avvicinano le persone, accomunandole nella stessa avventura, dall’altra è richiesto qualche distanziamento fisico. Si rimpiangono le strette di mano,  gli abbracci, la mano sulla spalla…. Ci  sono anche altre rinunce: le vacanze, i pomeriggi al Ponte, le gite… Per quanto tempo ancora?

Qualcosa sta cambiando… Quello che non è essenziale o superfluo viene messo da parte. Abbiamo visto tanta sofferenza, tante morti…Non dobbiamo dimenticarle o cancellarle dalla memoria… Ci siamo sentiti vicini a tante vittime o contagiate dal virus e ai tanti che si sono prodigati con generosità per aiutare gli altri…. Quanti esempi di dedizione, di generosità… A volte sono costati la vita.
Il virus ha messo a dura prova la nostra comunità di Prunaro che sta uscendo dopo avere lottato e superato il virus.
Quanta sofferenza nei ragazzi…L’hanno affrontata con tanta forza e coraggio! Quanta generosità in quelli che si sono prodigati!  E c’è stata anche l’esperienza del dopo virus a Colunga, in cui si sono ritrovati con i ragazzi guariti  operatori e volontari, anche di lungo corso…
Siamo in fase di uscita. Dovremo trovare qualche momento in cui stare insieme, anche a piccoli gruppi, guardarci negli occhi, anche con le mascherine, pregare, mangiare, stare insieme…un po’ distanziati, ma insieme, per camminare insieme verso un domani migliore. L’estate potrà offrire qualche occasione.

don Fiorenzo Facchini

C’E’ UNA GRANDE NOVITA’: PUOI DONARE ONLINE

Adesso è possibile utilizzando la piattaforma di pagamento online de “IL MIO DONO” della banca UNICREDIT fare delle donazioni utilizzando una carta di credito. Entrando nella pagina dedicata a Casa S.Chiara si troverà, volta per volta, i progetti che sono in via di realizzazione con diverse proposte di donazione ad essi legati. E’ una modalità veloce, sicura e moderna per sostenerci.

PROVA SUBITO!

Ciao Jusef

Ciao Jusef

Il 26 maggio abbiamo salutato Giuseppe Forlini, che è stato educatore del gruppo famiglia di via Correnti dal 1990. Se n’è andato con il rito islamico perché negli ultimi anni si era convertito all’Islam portando su sé un nuovo nome che era Jusef, l’abbiamo salutato così mentre si abbandonava tra le braccia di Allah in una mattina di sole. Giuseppe è stato una delle persone più leali e generose che noi abbiamo conosciuto. Nel dedicare il suo impegno ai ragazzi del Gruppo Famiglia di via Correnti per quasi vent’anni e del gruppo di Villa Pallavicini negli ultimi tempi, è stato affettuoso e sempre attento alle richieste di tutti, possiamo dire che non si risparmiava mai, sempre disponibile ad aiutare gli altri. A lui va il nostro affetto e la nostra gratitudine immensa per gli anni di vita preziosi che ha dedicato con tanta energia a Casa Santa Chiara. La sua tenacia negli ultimi anni di malattia poi, è stata un insegnamento che sarà impossibile dimenticare. Quando muore una persona come lui, viene meno un pezzetto del nostro cuore. Che Dio lo faccia riposare nella Luce.

Milena Magnani

Seguici su FACEBOOK per condividere progetti, iniziative, attività della Comunità:
qui hai anche la possibilità di dialogare e confrontarti.

Altre pubblicazioni di Newsletter che potrebbero interessarti:
Newsletter n° 2 – 2021

Newsletter n° 2 – 2021

GIOVEDI' 18 MARZO 2021 ore 18.30 Parrocchia di San Giuseppe Sposo (Bologna)S. Messa in suffragio di Aldina Balboni nel V anniversario del suo ritorno alla Casa del Padre celebrata da don Fiorenzo Facchini con diretta streaming sul canale YouTube di Casa Santa ChiaraIN...

Newsletter n° 1 – 2021

Newsletter n° 1 – 2021

E' trascorso ormai quasi un anno da quando questa pandemia ci ha costretti a cambiare il nostro modo di vivere, costringendoci a lunghi periodi in casa e limitando molto sia le nostre relazioni sociali che le attivita' quotidiane. Per molti questo periodo difficile e'...

Newsletter n° 9 – 2020

Newsletter n° 9 – 2020

Natale è condivisione: nessuno si senta soloIl senso del Natale si riassume in una parola: condivisione. Quel Bambino che contempliamo è Dio che ha voluto condividere la nostra condizione umana e chiede che altrettanto facciamo tra noi. In questa pandemia, con i...

Se vuoi ricevere le nostre Newsletter compila il form qui sotto

Newsletter n° 4 – 2020

Il Ponte chiuso di apre all'esterno Il Ponte, il nostro centro del tempo libero per i “ragazzi” con disabilità, è chiuso dai primi di marzo a causa dell'emergenza COVID-19. Ma il Ponte non è solo un luogo fisico, un posto dove accogliere tutti i nostri ragazzi e...

Il Giornalino n° 30 Maggio 2013

ALDINA PREMIATA CON IL NETTUNO D’ORO 2013Amici di Casa Santa Chiara, La Giunta comunale, su proposta del sindaco Virginio Merola, ha conferito il Nettuno d’Oro ad Aldina Balboni. Il premio viene assegnato a cittadini che abbiano onorato con la propria attività...

Il Giornalino n° 43 Settembre 2017

Casa Santa Chiara presente in Fiera a “FARETE” Una nuova mobilità sul territorio per la qualità della vita delle persone con disabilità. Per il secondo anno abbiamo allestito uno stand a Farete; con OPIMM ed IPSSER è stato organizzato un incontro sul diritto alla...

Il Giornalino n°45 Aprile 2018

Le gemme sugli alberi si stanno schiudendo, nel giro di pochi giorni gli arbusti spogli che ci hanno accompagnato per tutto l’inverno saranno pieni di tenere foglioline verdi. Sta arrivando la primavera! E immediatamente si corre all’estate! Abbiamo tutti voglia di...

Cena Solidale

Carissimi amici, in memoria di Aldina, vogliamo essere sempre vicini a tutte le opere e iniziative di Casa Santa Chiara. Una di queste è la realizzazione di una nuova costruzione, nel comprensorio di Villa Pallavicini, che ospiterà un Centro diurno e una struttura...

Il Giornalino n° 40 Ottobre 2016

“Mons. Matteo Zuppi… siamo qui con storie diverse, con progetti diversi, con vite diverse l’una dall’altra che si incontrano in questa casa, e qui tutte le nostre debolezze, le nostre povertà, le  ostre piccolezze paradossalmente si trasformano in ricchezza, in ...

Newsletter n° 7 – 2020

PREMIO NETTUNO D'ORO A DON FIORENZO Per tutti noi è don Fiorenzo. Lo abbiamo sempre visto accanto all'Aldina e successivamente prenderne il posto come principale riferimento della nostra grande famiglia. E' anche il sacerdote che da sempre e' la nostra guida...

La laurea del cuore

La Laurea del Cuore Festival 1° EDIZIONEIn chiusura del 50° anno dalla sua fondazione, la cooperativa Casa Santa Chiara propone, in collaborazione con la Fondazione IPSSER, questo significativo evento."La laurea del cuore" rimanda a una frase ripetuta spesso da Aldina...

Il Giornalino n° 39 SPECIALE ALDINA

“Si è spenta una grande luce. Aldina ha testimoniato il vangelo, aveva una profonda fede nella provvidenza. Il suo impegno va nel tesoro di solidarietà che custodisce il patrimonio più profondo della nostra città” Oggi siamo qui perché fili invisibili, ma non casuali,...

Il Giornalino n° 51 Agosto 2020

CASA SANTA CHIARA e il suo ineguagliabile spirito ricreativo presentano: COME INVENTARSI UNA VACANZA DURANTE IL LOCKDOWN (Memorie di chi c’era…)Il “Temporary-Center” di Colunga era il posto dove alcuni nostri amici, che si erano ammalati di Covid 19, sono stati...