5xmille a Casa Santa Chiara

Sostienici

Il CODICE FISCALE di Casa S. Chiara da indicare negli appositi spazi è sempre lo stesso:
01054710379

Ci siamo… anche quest’anno è arrivato il momento della dichiarazione dei redditi (Mod. 730, Unico… quello che volete); non vogliatecene se vi ricordiamo questo appuntamento poco felice, ma lo facciamo solo per un motivo: farvi una proposta per la destinazione del vostro 5 PER MILLE.
E’ una scelta che consente di decidere a cosa destinare, con certezza, almeno una parte piccola delle nostre tasse. Facciamolo quindi in maniera RESPONSABILE e MEDITATA, sosteniamo qualcosa di SERIO e di UTILE.
Ogni anno siamo qui a constatare con tristezza quanta differenza ci sia fra gli sprechi che spesso ci sono nell’utilizzo dei fondi pubblici – accanto, certamente, a casi virtuosi, per carità – con molte situazioni di corruzione (che finiscono per pesare sempre sulle tasche dei cittadini), e gli sforzi che devono fare realtà come la nostra, di Casa S. Chiara, per realizzare progetti importanti e fondamentali per i nostri ragazzi e le loro famiglie. Ma noi non ci arrendiamo. Ci teniamo che i soldi pubblici vadano spesi con attenzione e responsabilità, come un buon padre/madre di famiglia ordinariamente fa. Il 5 per mille è un ottimo strumento per consentire alle realtà del volontariato di raccogliere risorse che possano agevolare la realizzazione di nuovi progetti e vogliamo quindi approfittarne; siamo qui ad aggiornarvi su cosa abbiamo fatto con le donazioni di anni precedenti e su cosa intendiamo fare in futuro. Nella dichiarazione dei redditi riferita all’anno 2013, fatta nella primavera del 2014 (ultimo dato disponibile) ci hanno scelto 743 contribuenti (a fronte di 704 del 2012), che hanno consentito di donare a Casa S. Chiara un totale di 24.113 euro, un importo sostanzialmente analogo a quello dell’anno precedente (24.128 euro). Dobbiamo essere sempre molto soddisfatti dell’accoglienza che ha Casa S. Chiara; si tratta di una realtà presente solo nella nostra provincia di Bologna, ma, in termini di importi donati, considerando tutti gli enti che possono essere scelti per donare il proprio 5 per mille (Onlus, enti di ricerca, Comuni, ecc.) noi risultiamo fra i primi 1.500 in una graduatoria che comprende oltre 50 mila soggetti!!!

E’ un segno della serietà che da sempre riteniamo di aver mostrato nella nostra attività e nell’uso delle risorse a noi affidate. Dopo la conclusione dei progetti della CASA DI PRUNARO – dove alcuni dei nostri “ragazzi adulti” (dei quali, all’età della pensione, sembra che lo Stato non voglia più interessarsi), sono effettivamente andati ad abitarci – e dei lavori di adeguamento della Casa di Sottocastello, che possiamo con piacere comunicarvi di aver completato, vogliamo proporvi di destinare a Casa S. Chiara il vostro 5 per mille per aiutarci a realizzare dei lavori di ristrutturazione della Casa che noi chiamiamo “Villa Pera”, sempre a Sottocastello, al fine di ampliare l’offerta di accoglienza per i nostri ragazzi nelle vacanze estive ed invernali e per differenziarla. Vogliamo infatti creare le condizioni per assicurare accoglienza a gruppi più ridotti, rispetto a quello che avviene nella Casa grande, per venire incontro alle esigenze di ognuno.
Il percorso di ristrutturazione è ormai avviato. I lavori sono impegnativi, ma noi ce la metteremo tutta anche questa volta, ed è per questo che vi chiediamo di sostenerci. Vi chiediamo, come al solito, di convincere almeno un amico, un parente, un collega che fa la dichiarazione dei redditi o i cui genitori fanno la dichiarazione dei redditi, di destinare il cinque per mille a Casa S. Chiara e dite loro di fare altrettanto al lavoro con i loro colleghi e con i loro amici. Ogni persona che si aggiungerà alla lista di coloro i quali sostengono le opere di Casa S. Chiara ci permetterà di fare tante altre cose belle.

E’ una scelta di AFFIDABILITA’ (rispetto a ciò che si propone)
e di COERENZA (con ciò in cui si crede sia giusto).

 in ogni caso, nel giornalino troverete un foglio che potrete utilizzare per convincere qualche amico a fare altrettanto… Come dicevamo lo scorso anno, facciamolo con convinzione, sicuri di proporre una cosa seria, buona… e giusta. Quello che diciamo, lo facciamo e… scusate se è poco.

Vincenzo Catapano